Vai al contenuto

INNOVAZIONE E STILE. GALLERIA CAVOUR 1959,
UN PROGETTO VISIONARIO

La parte razionalista di Galleria Cavour rappresenta dal 1959 la storia della moda a Bologna, il luogo dove da sempre si incontrano brand che rappresentano l’avanguardia per stile ed innovazione.

Galleria Cavour 1959 rappresenta l'innovazione nel centro di Bologna.

/01 THIS IS THE PLACE!

Galleria Cavour 1959 è il cuore culturale e commerciale di Bologna. È un luogo amato dai bolognesi e rappresenta una tappa imprescindibile per chiunque visiti la città. Situata nel cuore del centro storico di Bologna, Galleria Cavour 1959 è un’icona di stile, cultura e shopping.

Con le sue vetrine e boutique di fama internazionale, Galleria Cavour 1959 è il rifugio ideale sia per gli amanti della moda, sia per chi ama trascorrere ore di relax e benessere nella sua Terrazza Green. Un luogo ricco di storia e fascino, con una struttura architettonica sorprendente e innovativa.

Il negozio Saint Lauren in Galleria Cavour 1959
Saint Lauren, Galleria Cavour 1959

GucciSaint LaurentBrunello Cucinelli ed Emporio Armani, affiancato anche dall’Armani Ristorante & Caffè, il secondo aperto in Italia dopo quello di Milano.

E ancora BarbourPolo Ralph LaurenTod’sFayHoganElisabetta Franchi, MC2 Saint Barth, Piretti Orologi, Venini, Panerai e Macron.

Galleria Cavour 1959 è un punto di riferimento per la moda e un riflesso dell’evoluzione delle tendenze. Qui, è possibile esprimere il proprio stile, sia esso audace e ribelle o elegante e radical-chic.

Gucci
Gucci, Galleria Cavour 1959
Emporio Armani
Emporio Armani, Galleria Cavour 1959
Armani Ristorante
Emporio Armani Ristorante, Galleria Cavour 1959
Emporio Armani Caffè
Emporio Armani Caffè, Galleria Cavour 1959

/02 TERRAZZA GREEN

La Terrazza Green è un altro fiore all’occhiello di Galleria Cavour 1959, espressione perfetta della filosofia di Galleria e dei suoi valori.

Si trova al piano ammezzato ed è il rifugio per tutti coloro che desiderano una pausa dal ritmo frenetico della città e un’esperienza unica di relax e benessere con Atma Studio, DB Hair Flair, Joy Fit Studio e Time.

Galleria Cavour 1959 è anche arte e cultura ed è proprio sulla Terrazza che si affaccia lo spazio museale di Galleria, luogo che ha già ospitato esposizioni e mostre con grande successo di pubblico.

La Terrazza Green di Galleria Cavour 1959
Terrazza Green, Galleria Cavour 1959

/03 STORIA DI UN’INTUIZIONE VISIONARIA

Galleria Cavour nasce nel 1959 da un’intuizione urbanistica dell’ingegner Giorgio Pizzighini.

Genio, sostenibilità, innovazione trasformano una cicatrice della seconda guerra mondiale provocata dai bombardamenti proprio in quell’area in un’opera rivoluzionaria.

un'immagine storica di Galleria Cavour 1959
un'immagine storica di Galleria Cavour 1959

Il primo nucleo parte dall’edificio razionalista di via de’ Foscherari, la cui facciata è il manifesto della Galleria.
Il primo e il secondo lotto presentano un’architettura razionalista in netta rottura con l’impianto urbanistico medievale dell’area. Il terzo, attestato sull’Archiginnasio, risulta più armonioso e getta le basi per il successivo tratto di Galleria verso via Farini.

un'immagine storica di Galleria Cavour 1959
Galleria Cavour
Galleria Cavour 1959 vista da via de’ Foscherari (Bologna), acquerello dell’Ingegner Giorgio Pizzighini
Galleria Cavour 1959 vista da via de’ Foscherari (Bologna), acquerello dell’Ingegner Giorgio Pizzighini

L’intento visionario consiste nel connettere le quattro piazze storiche (Maggiore, Galvani, Cavour e Minghetti) in un percorso pedonale coperto per rendere più vivibile il centro, valorizzare le logge del Pavaglione e dare maggior rilievo all’intensa attività culturale, artistica, di commercio e aggregazione dell’area più vitale di Bologna.

Il trivio di Galleria Cavour nel 1959 in un'immagine storica
Il trivio di Galleria Cavour nel 1959
Il trivio di Galleria Cavour nel 2023
Il trivio di Galleria Cavour nel 2023

/04 LE PRIME REALTÀ IN GALLERIA

L’ing. Pizzighini progettò anche gli interni di alcuni dei primi negozi, curando ogni dettaglio: dai lampadari di cristallo su misura alla scala elicoidale del Caffè Viscardi.

Tra i primi multibrand della città la boutique Bang Bang che, dopo il successo di Bologna, aprì anche a Cortina d’Ampezzo. Il segreto del suo successo fu determinato dall’appassionata attività di ricerca delle due fondatrici, Vittoria e Carlina Cappelli, che portavano a Bologna capi iconici e ultime tendenze da Londra e Parigi, scoprendo giovani talenti in Italia e all’estero, che poi divennero i punti di riferimento della moda negli anni a venire.

Galleria Cavour nel 1959 con Caffè Viscardi
Galleria Cavour nel 1959, Caffè Viscardi
Schizzo originale di uno degli interni dei negozi di Galleria Cavour, disegnato dall’Ing. Pizzighini
Schizzo originale di uno degli interni dei negozi di Galleria Cavour, disegnato dall’Ing. Pizzighini

L’alta moda era rappresentata da Papillon di Elda dall’Oca, che era il punto di riferimento di una clientela affezionata, sempre presente alle elegantissime sfilate.
Fra le leggende dell’epoca anche Charme, di Paola Pavirani: la boutique che catalizzava gli oggetti del desiderio femminili di tutt’Italia in fatto di lingerie esclusiva, fatta a mano da veri e propri maestri.
Nel 1976 apre il primo negozio monomarca in Galleria, Cartier, con un evento di inaugurazione che occupò le prime pagine di Vogue.

Bancone bar del Caffè Viscardi
Bancone bar del Caffè Viscardi

/05 VEDIAMOCI DA VISCARDI IN GALLERIA

Luogo iconico di Bologna fin dal dopoguerra e sosta obbligatoria per incontrare la Bologna più autentica, il caffè Viscardi ha rappresentato per anni il salotto di Bologna, con pasticceria artigianale e una propria produzione di cioccolata. Non solo, il caffè è stato per anni anche il luogo di ritrovo principale della città. Infatti, “Vediamoci da Viscardi in Galleria’” voleva dire darsi appuntamento nel luogo simbolo della Bologna degli anni a venire.
Nel crocevia centrale di Galleria Cavour, si distingueva per la spaziosa sala all’ammezzato con ampia vetrata e l’inconfondibile scala elicoidale dell’ing. Pizzighini, che era ispirata alla cinquecentesca scala del Vignola di Palazzo Boncompagni.
Non potevano mancare le signore che facevano shopping nelle boutique più in voga e i ragazzi che, con i propri bolidi, si contendevano i parcheggi più in vista in una Galleria Cavour, all’epoca transitabile.

Il quadrivio di Galleria Cavour originariamente era un passaggio carrabile
Il quadrivio di Galleria Cavour originariamente era un passaggio carrabile
Galleria Cavour 1959, il quadrivio ai giorni nostri
Galleria Cavour 1959, il quadrivio ai giorni nostri
Il quadrivio di Galleria Cavour, anni '60
Il quadrivio di Galleria Cavour, anni ’60
Galleria Cavour 1959 Quadrivio
Galleria Cavour 1959, il quadrivio ai giorni nostri

Dagli anni Cinquanta, Galleria Cavour 1959 è un punto di riferimento della società, specchio del costume, dell’innovazione e espressione culturale di Bologna e di tutto il Paese.

NEWSLETTER

Siate i primi a conoscere i nostri eventi, le nostre mostre e molto altro ancora.

Iscriviti

newsletter
👗 Perché dovremmo scegliere se possiamo averli tutti?

🥰 Quale di questi outfit preferite?
.
.
.
👗 Why should we choose if we can have them all?

🥰 Which of these outfits do you prefer?

@ysl
@gpb4 
.
.
.
#luxurylifestyle #luxuryoutfit #ysl #saintlaurent #galleriacavour1959 #bolognacentro #bolognashopping
🌺 Noi adoriamo le ortensie!

✨ Si dice che l’ortensia trasformi le emozioni negative, ricordandoci che il cambiamento è sempre possibile, con volontà e determinazione. 

🥰 Venite a fare una passeggiata in @galleriacavour1959, vi aspettiamo!
.
.
.
🌺 We love hydrangeas!

✨ It is said that hydrangeas transform negative emotions, reminding us that change is always possible, with will and determination. 

🥰 Come for a walk in @galleriacavour1959, we are waiting for you!
🎞️ News per gli appassionati di cinema!

Saint Laurent è la prima casa di moda ad annoverare, tra le sue attività, la produzione cinematografica.

➡️ La divisione è stata ideata da Anthony Vaccarello per @ysl, in linea con la volontà di Vaccarello di guidare il marchio verso il futuro:

“Producendo film, il nome di Saint Laurent è ancorato nel tempo.
Quando viene messa su una campagna pubblicitaria di moda, è così veloce che un mese dopo, ce ne dimentichiamo”, ha dichiarato Anthony Vaccarello.

🎥 Saint Laurent Productions ha partecipato al 77° Festival di Cannes con tre lungometraggi: “Emilia Perez” di Jacques Audiard, “The Shrouds” di David Cronenberg e “Parthenope” di Paolo Sorrentino.
.
.
.
🎞️ News for cinema enthusiasts!

Saint Laurent is the first fashion house to include film production among its activities.

➡️ The division was created by Anthony Vaccarello for Saint Laurent, in line with Vaccarello’s desire to lead the brand into the future:

“By producing films, the Saint Laurent name is anchored in time.
When it’s put on a fashion ad campaign, it’s so fast that a month later, we forget about it,” said Anthony Vaccarello.

🎥 Saint Laurent Productions participated in the 77th Cannes Film Festival with three feature films: “Emilia Perez” by Jacques Audiard, “The Shrouds” by David Cronenberg and “Parthenope” by Paolo Sorrentino.
.
.
.
#galleriacavour1959 #bolognashopping #movielover #saintlaurent #anthonyvaccarello #cinema #paolosorrentino
🥳 Anche @galleriacavour1959 celebra i portici patrimonio Unesco insieme a tutta Bologna città!

📍I portici sono lo spazio quotidiano di tutti i bolognesi, amatissimi anche dai nostri turisti.

💥Fino al 9 Giugno 2024 è in corso a Bologna il Festival dei Portici con interventi artistici site specific e progetti speciali.

👣 Seguite anche voi il percorso che vedete nel Reel e, attraverso i portici, arriverete da noi in @galleriacavour1959!
.
.
.
🥳 @galleriacavour1959 celebrates UNESCO heritage porticoes together with the whole city of Bologna!

📍Porticoes are a daily space of all the people of Bologna, also loved by our tourists.

💥The Festival dei Portici is underway in Bologna until June 9th 2024 with site-specific artistic interventions and special projects.

👣 Follow the path you see in the Reel and, through the porticoes, you will reach us at @galleriacavour1959!
.
.
.
#bolognamia #porticibologna #patrimoniounesco #bolognaporticifestival #bolognaeventi #galleriacavour1959 #bolognacentro
🍹L’aperitivo all’Emporio Armani Caffè in @galleriacavour1959 è speciale!

🦅 Noi amiamo quest’aquila con i finger food in perfetto stile Armani!

🥂 Ci vediamo per un aperitivo in @galleriacavour1959?

➡️ Emporio Armani Caffè vi aspetta anche domani Domenica 2 giugno!
.
.
.
🍹Aperitifs at Emporio Armani Caffè in @galleriacavour1959 are special!

🦅 We love this eagle with finger foods in perfect Armani style!

🥂 See you for an aperitif at @galleriacavour1959?

➡️ Emporio Armani Caffè awaits you again tomorrow Sunday 2nd June!
.
.
.
#bolognashopping #aperitivobologna #emporioarmanicaffe #emporioarmani #galleriacavour1959 #vivobologna #bolognadascoprire
🥰 Ma quanto è bello passeggiare per le vetrine della nostra @galleriacavour1959?

👗Passate a vedere le novità appena arrivate!
.
.
.
🥰 But how beautiful is it to walk by the windows of our @galleriacavour1959?

👗 Come and see what’s new as soon as it arrives!
.
.
.
#galleriacavour1959 #bologna #bolognacentro #shoppingtime #luxurylifestyle #luxuryshopping