Vai al contenuto

Arte e Bellezza in un Unico Luogo

La cultura è nel cuore di tutto ciò che facciamo. Galleria Cavour 1959 è il luogo dove arte e moda si uniscono per creare una sinergia unica. 

Galleria Cavour 1959 ospita regolarmente eventi culturali, mostre d’arte e iniziative che permettono ai visitatori di scoprire il patrimonio culturale italiano fatto di moda e bellezza in un luogo straordinario.

/01 UNA GALLERIA NELLA GALLERIA

Nel 1962, Enzo Torricelli, Pasquale Ribuffo e Franco Bartoli inaugurano, all’interno di Galleria Cavour, la Galleria d’arte de’ Foscherari, una “galleria nella galleria”, che diventa il simbolo dell’arte contemporanea a Bologna.

Nel 1963, la Foscherari presenta un evento innovativo chiamato Tre progressioni con artisti come De Vita, Cuniberti e Pozzati.

Le tre progressioni
“Le tre progressioni”, Cuniberti –  De Vita – Pozzati, 1963 / Galleria de’ Foscherari

Tanti gli artisti che gravitarono intorno alla Foscherari facendone un importante polo culturale: Mario Ceroli, Pirro Cuniberti, Germano Sartelli, Claudio Parmiggiani, Piero Manai, Concetto Pozzati e Mario Schifano, che usava scatenare il suo estro creativo in sessioni notturne all’interno dello spazio espositivo in Galleria.

Nel 1968, la galleria ospita una delle prime mostre del movimento dell’Arte Povera, promosso dal critico Germano Celant, dove sono state esposte tra l’altro le prime opere di Michelangelo Pistoletto.

Emilio Prini ipotesi sullo spazio totale “Arte Povera”, Mostra del 1968 a cura di Germano Celant

/02 MICHELANGELO PISTOLETTO

Tante le iniziative culturali e gli eventi ospitati in Galleria nel corso degli anni: mostra I primi 100 anni di Maserati, Bologna Design Week (in collaborazione con Roche Bebois e Technogym), la White Truffle Night, mostra La Piccola Gioconda, Giardini e Terrazzi, Asta ANT e tanti altri.

Fino ad arrivare ai giorni nostri, nel 2022, quando il maestro Michelangelo Pistoletto decide di lasciare a Bologna la sua opera più simbolica, il Terzo Paradiso, perché fosse esposta nel Trivio di Galleria Cavour 1959.

Il fatto che la Galleria sia l’unico spazio commerciale nel quale l’artista abbia mai installato questa sua opera, come segno della condivisione degli obiettivi e come segnale di rinascita, è particolarmente significativo all’interno del percorso verso la sempre maggiore riduzione dei consumi e degli sprechi intrapreso da Galleria Cavour 1959.

Il Terzo Paradiso
“Il Terzo Paradiso” di Michelangelo Pistoletto in Galleria Cavour 1959

Galleria racconta quindi una storia di rinascita e di speranza, tematica ripresa con il festeggiamento del Rebirth Day, giorno della rinascita istituito dall’artista Pistoletto. Il 21 dicembre 2022 e 2023 Galleria Cavour 1959 ha regalato alla città due eventi che univano arti visive e performative.

“Rebirth Day”, Galleria Cavour 1959, 21 dicembre 2022
Rebirth Day 2023
“Rebirth Day”, Galleria Cavour 1959, 21 dicembre 2023

/ 03 GALLERIA. OUVERTURE

Da gennaio a marzo 2023, grazie alla sinergia con la Fondazione Palazzo Boncompagni che ha offerto una residenza d’artista a Ester Grossi e Amalia Mora, Galleria Cavour 1959 ha ospitato una speciale mostra nella sua Terrazza Green, spazio inaugurato recentemente e rivestito da un prato realizzato in materiali di recupero.

Qui, in un vero e proprio spazio museale, si è tenuta “Galleria. Ouverture” una rivisitazione dell’architettura razionalista di Galleria Cavour 1959 attraverso immagini digitali dal punto di vista delle artiste, Ester Grossi e Amalia Mora.


Ester Grossi e Amalia Mora, “Ouverture“, 2022

Ester Grossi e Amalia Mora, “Ouverture Policroma“, 2022

Galleria Cavour 1959 è sempre stata sinonimo di moda, arte e cultura. Grazie alla Fondazione Palazzo Boncompagni che ha offerto una residenza d’artista a Ester Grossi e Amalia Mora, siamo felici di aver avuto una mostra in Galleria, nella Terrazza Green. Si è trattato di una rivisitazione dell’architettura di Galleria Cavour attraverso immagini digitali dal punto di vista delle artiste.

Paola Pizzighini Benelli, Amministratore Unico di Magnolia SRL

/ 04 BOLOGNA MODERNISSIMA

A luglio 2023 è la volta di una rassegna che racconta il rapporto di un artista con la sua città attraverso i suoi segni e le sue storie in un percorso originale per riscoprirne l’identità.

L’artista è Flavio Favelli, la città Bologna.
In Galleria Cavour 1959, Favelli espone una selezione di opere scelte appositamente per un luogo speciale che i bolognesi hanno sempre considerato come il proprio salotto. Il “passaggio” razionalista che unisce quattro piazze della città è diventato quindi il fulcro di una sperimentazione di arte contemporanea che vede la rassegna di Favelli integrarsi all’interno di un progetto che vuole promuovere artisti del territorio e prossimamente anche giovani talenti italiani emergenti.


Flavio Favelli, “Bolognese”, 2022

Flavio Favelli, “Bologna Centro”, 2023

Per Favelli le opere “Insegna Bolognese”, “Insegna Bologna Centro”, “Derby” la vetrina poster con le squadre di Calcio Bologna-Fiorentina, il collage “Bologna Juve”, il poster di “Arte Fiera 77” fino a un pannello dipinto rosso blu sono diventate opere per far parlare un luogo, e anche spie luminose per raccontare un personale rapporto con la città che si nutre di lontananza e vicinanza.

05 / I VESTITI DELLE STAR

La moda è cultura e si esprime in tante forme d’arte e Galleria Cavour 1959 le mette tutte assieme portandoci a rivivere un percorso nella storia della moda ma anche in quella del cinema, della musica e delle sue interpreti per le quali l’abito diventa il veicolo della loro grandezza di star. 
Dal 15 settembre al 15 ottobre 2023 Galleria Cavour 1959 ha ospitato infatti I vestiti delle star.  Da Capucci a Yves Saint Laurent abiti dalla collezione di Cecilia Matteucci Lavarini, rassegna che ha visto “in vetrina” una selezione di 5 capi iconici dalla collezione di Cecilia Matteucci Lavarini, dal guardaroba di varie celebrità. Una mostra che si inserisce nella missione di Galleria Cavour 1959 che sin dalle sue origini ha dettato lo stile e la moda in città attraverso le sue prestigiose boutique con firme di grandi stilisti. 

Sono contenta di inaugurare questa mostra proprio poco prima della settimana della moda. Tra qualche giorno si terranno le sfilate Primavera/Estate a Milano e questa mostra vuole dimostrare il forte legame di Galleria Cavour 1959 con la capitale della moda italiana, rappresentando il cuore della moda a Bologna. Per noi, come per tutti, la moda è una delle più grandi forme e linguaggi dell’arte, e Cecilia Matteucci Lavarini ne è una delle maggiori interpreti contemporanee”. 

Paola Pizzighini Benelli, Amministratore Unico di Magnolia SRL

Da sinistra, abito maculato di Yves Saint Laurent, dal guardaroba di Jeanne Moreau, 1994; abito arancio di Roberto Capucci dal guardaroba di Raina Kabaivanska, anni ’80 [Collezione Cecilia Matteucci Lavarini]
Abito di Shirley Bassey
A sinistra, l’abito di Douglas Darnell in esposizione in Galleria Cavour 1959; a destra, Shirley Bassey indossa l’abito in un’esibizione del 1995 [Collezione Cecilia Matteucci Lavarini]

A Natale 2023 I Vestiti delle Star si presenta in una speciale Christmas Edition e mette in mostra un abito di scena di Shirley Bassey disegnato da Douglas Darnell nel 1990.

Gli abiti provengono dalla straordinaria collezione di Cecilia Matteucci Lavarini, che nel suo guardaroba vanta oltre 3000 capi di couture che continua a indossare per farli vivere da “stilista di se stessa attraverso le creazioni altrui”, come è stata definita.

06 / PIETRO TERZINI
I’LL BE HERE ANY TIME

Dal 19 dicembre 2023 all’8 febbraio 2024 una scritta luminosa campeggia sulla facciata di Galleria Cavour 1959 a Bologna.
Si tratta di I’ll be here any time, una straordinaria installazione dell’artista milanese Pietro Terzini che ci invita a vivere appieno la nostra vita, allineandosi ai valori di sostenibilità e armonia di uno dei luoghi simbolo della città.

Pietro Terzini in Galleria Cavour 1959
“I’ll be here any time” di Pietro Terzini in Galleria Cavour 1959

Il lavoro di Pietro Terzini spazia dal digitale alla fine art, passando per la street art. Al centro della sua arte c’è infatti il mondo contemporaneo in cui la moda gioca un ruolo centrale insieme al capitalismo, al consumismo e all’amore nell’era dei social media.

L’artista collabora con alcuni dei più importanti brand del mondo, tra cui Nike e Tod’s, e ha esposto le sue opere in Italia, Svizzera e negli Stati Uniti.

Il messaggio di Pietro Terzini è perfettamente allineato e coerente con la visione di Galleria Cavour 1959, sin dalla sua nascita luogo di incontro al centro di Bologna che sempre di più vuol unire arte, moda e sostenibilità in progetti che si distinguano per una continua ricerca di valori condivisibili e universali.”. 

Paola Pizzighini Benelli, Amministratore Unico di Magnolia SRL

NEWSLETTER

Siate i primi a conoscere i nostri eventi, le nostre mostre e molto altro ancora.

Iscriviti

newsletter
👚 Nasce nel 1972 la Polo, l’iconica maglietta con il colletto disegnata dallo stilista designer statunitense Ralph Lauren.

🐎 Ogni dettaglio doveva essere perfetto: il tessuto in puro cotone; i bottoni realizzati a punto croce; l’iconico colletto a coste; il giocatore di polo ricamato sul petto sinistro. 

👕 In questi 50 anni è stata indossata da star del cinema, presidenti, atleti e artisti e da quasi tutti noi!
.
.
.
👚 The Polo was born in 1972, the iconic collared t-shirt designed by American designer Ralph Lauren.

🐎 Every detail had to be perfect: the pure cotton fabric; the buttons made in cross stitch; the iconic ribbed collar; the polo player embroidered on the left chest.

👕 Over the last 50 years it has been worn by movie stars, presidents, athletes and artists and by almost all of us!

@poloralphlauren 
.
.
.
#galleriacavour1959 #storiadellamoda #poloralphlauren #poloshirt #bologna #luxurylifestyle
🐶 Da @barbour in @galleriacavour1959 trovate tutti gli accessori per il vostro cucciolo di casa!

🐕 Guinzagli in pelle, cucce cerate e trapuntate, cappottini per cani Barbour e molto altro ancora.
.
.
.
🐶 At @barbour in @galleriacavour1959 you can find all the accessories for your pet at home!

🐕 Leather leashes, waxed and quilted dog beds, Barbour dog coats and much more.
.
.
.
#galleriacavour1959 #bolognashopping #saturday #saturdayvibes #barbour #barbourdogs #petlovers
🐣 Le boutiques di @galleriacavour1959 augurano a tutti voi Buona Pasqua!
.
.
.
🐣 The @galleriacavour1959 boutiques wish you all a Happy Easter!
.
.
.
#happyeaster #buonapasqua #galleriacavour1959 #bolognacentro
🌳 Nel Trivio di @galleriacavour1959 in questi giorni vi aspetta l’albero di Pasqua, chiamato anche “albero della Vita”.

📖 Nella Bibbia viene rappresentato in due passi della Genesi.

🌷Nella tradizione pagana, l’albero della Vita si associa ai festeggiamenti per l’arrivo della primavera, segno della rinascita della natura dopo il lungo inverno. 

🥚I fiori e le uova sono simboli di rinascita e prosperità.
.
.
.
🌳 In these days in the Trivium of @galleriacavour1959 the Easter tree, also known as the “Tree of Life”, awaits you.

📖 In the Bible it is represented in two passages of Genesis.

🌷 In pagan tradition, the Tree of Life is associated with celebrations for the arrival of spring, a sign of the rebirth of nature after a long winter.

🥚Flowers and eggs are symbols of rebirth and prosperity.
.
.
.
#galleriacavour1959 #bolognashopping #bolognacity #eastertime #easterdecor #shoppingtime